Il social marketing passa anche da Pinterest!

Social media marketing: Pinterest

Instagram, Facebook, Twitter e Snapchat: alzi la mano chi non è iscritti ad almeno due di questi social. Magari pochi avranno Snapchat, non tutti avranno Twitter o Instagram ma su Facebook sono, siamo sicuri, ci siete tutti!

Eppure questi non sono gli unici social che esistono: ce n’è uno, nato nel 2010, molto di moda negli Stati Uniti, che conta più di 20 milioni di utenti. Di quale social stiamo parlando? È Pinterest.

In Italia non è molto conosciuto e seguito, infatti gli utenti italiani iscritti sono appena 1,6 milioni e la maggior parte degli iscritti sono donne. Per chi non lo conoscesse, Pinterest permette di creare delle board tematiche, ad esempio tatuaggi, vestiti da cocktail o dolci, in cui pubblicare o salvare i pin, ovvero immagini, video e infografiche.

Provate a entrare su pinterest e a scorrere la home: vedrete fotografie e immagini bellissime, curate in ogni minimo dettaglio. Pinterest non mostra soltanto immagini: crea ispirazione e regala idee.

Da qualche tempo, da social poco conosciuto, Pinterest è diventato un’importante vetrina per i brand, in particolare quelli che si collocano nel settore della moda, del design, dell’arredamento, della bellezza e del food.

Tra tutti i social media così popolari e conosciuti che ci sono perché un’azienda che si occupa, ad esempio di design o di moda, dovrebbe aprire un account aziendale su Pinterest?

Ecco qualche ragione:

  • il mondo del visual storytelling: Pinterest è perfetto, molto più di Instagram, per la cosiddetta Visual Storytelling, ovvero il racconto attraverso l’immagine. Su questo social è possibile raccontare il brand, la filosofia e i prodotti attraverso immagini potenti e ricche di emozioni e allo stesso tempo creare un rapporto di fiducia con gli utenti
  • parola chiave … collaborazione: le board permettono agli utenti di pinnare le loro immagini, di salvare le tue e ripinnarle. Se sfruttato con intelligenza il sistema delle board è un ottimo strumento per creare engagment con il proprio pubblico
  • aumentare il traffico sul sito, sull’e commerce o sull’app: grazie ai cosiddetti pin dettagliati, è possibile dare maggiori informazioni all’interno dei tuoi pin. Ad esempio, possono includere il pulsante per scaricare tua app, informazioni sul prezzo, disponibilità e dove trovare i tuoi prodotti e ancora il titolo, autore e descrizione se si tratta di un articolo.

Insomma, Pinterest può essere davvero uno strumento molto utile per il social media marketing per le aziende. Se volete iniziare a pinnare ricordatevi di:

  • pubblicare soltanto foto e immagini molto belle, in alta definizione e potenti che possano davvero ispirare l’utente
  • crea diverse board specifiche e suddivise per categorie e temi
  • aggiungi una descrizione breve, chiara e attinente alla foto … ma ricordati la descrizione deve essere fresca e “sensuale”
  • monitora sempre i risultati dei tuoi pin e tieni d’occhio l’interesse della tua community grazie ai dati analisi di Pinterest!
web-marketing-festivalcreare-engagement